Quali sono le cause della febbre con trombocitopenia?

Quando la febbre si sviluppa con trombocitopenia, di solito indica un’infezione batterica o virale. Tre forme di febbre con trombocitopenia provengono da una carenza di piastrine di sangue che potrebbero causare la morte dei globuli rossi. Si potrebbe sviluppare un sanguinamento non controllato, che viene in genere trattato con steroidi e trasfusioni di sangue.

La febbre con trombocitopenia classificata come sindrome emolitico-uremico (HUS) si verifica più comunemente nei neonati, nei bambini piccoli, nelle donne in gravidanza e nelle madri che hanno recentemente partorito. Questo disturbo inizia spesso come un’infezione intestinale che provoca un improvviso calo del numero di piastrine di sangue. Di solito il primo segno di questa forma di trombocitopenia con febbre appare come macchie rosse chiamate petechia sulle gambe e lividi inspiegabili.

La sindrome emolitico-uremico potrebbe anche causare sanguinamento delle gengive e del naso e produrre sangue nelle feci. Nelle donne mestruali, i periodi possono diventare pesanti e continuare oltre i cicli mestruali normali. L’ittero potrebbe entrare, insieme con il sangue che si accumulava nel cervello o negli intestini. La formazione di coaguli nei reni rappresenta la complicanza più comune della febbre con trombocitopenia di questo tipo. I sintomi diventano tipicamente più severi poiché il numero delle piastrine continua a diminuire, che potrebbe essere trattato con dialisi e steroidi.

La puputta trombotica trombocitopenica (TTP) di solito colpisce il sistema nervoso centrale negli adulti, con sintomi che appaiono all’improvviso. Minuscoli coaguli di sangue potrebbero formarsi in tutto il corpo, poiché le piastrine sono esaurite. I clotti che viaggiano al cervello si presentano comunemente da questa forma di febbre con trombocitopenia, portando a confusione, convulsioni, coma o morte. Sanguinamento profuso non è comunemente presente in questa forma di trombocitopenia con febbre.

TTP potrebbe anche provocare ritmi cardiaci irregolari, danni ai reni e dolore allo stomaco. Questo disturbo potrebbe derivare da una mutazione genica che inibisce il normale funzionamento degli anticorpi o da un’infezione batterica. Fino al 90% dei pazienti con questa forma del disturbo muore senza più trasfusioni di sangue. Solo circa la metà di tutti i pazienti diagnosticati con TTP mostrano segni di febbre.

Trombocitopenia idiopatica (ITP) con febbre si verifica raramente negli adulti ed è legata all’infezione virale da cause sconosciute. Gli attacchi acuti di questo disturbo potrebbero apparire nei bambini e risolversi senza trattamento. Quando si sviluppa negli adulti, di solito rappresenta un’infezione cronica che peggiora nel tempo. Gli adulti affetti da trombocitopenia con febbre possono rispondere al trattamento con steroidi o trasfusioni di sangue.

Le piastrine nel sangue causano le cellule di attaccarsi come un meccanismo di coagulazione. Se il midollo osseo produce piastrine troppo piccole, o le piastrine vengono utilizzate più velocemente di quelle prodotte, la trombocitopenia potrebbe svilupparsi. Questo disturbo potrebbe anche essere scatenato da alcuni farmaci, leucemia, anemia e disturbi autoimmuni.