Quali sono i pro ei contro degli stent pancreatici?

Il vantaggio di utilizzare gli stent pancreatici è che possono alleviare il dolore in quelli con alcune forme croniche di pancreatite, mentre gli inconvenienti possono includere complicazioni come l’infezione. Gli effetti collaterali gravi o le complicazioni sono relativamente rari, anche se si verificano e alcuni fattori possono aumentare il rischio di un paziente di avere alcune complicazioni. Tutti i pazienti devono avere i pro ei contro di avere degli stent pancreatici messi in atto prima che la procedura venga eseguita in modo che possano prendere una decisione informata.

Gli stent pancreatici sono dispositivi di plastica generalmente posizionati all’interno di uno o più condotti del pancreas, in modo da consentire alla bile e agli altri fluidi di spostarsi più facilmente. Sono comunemente usati nel trattamento della pancreatite cronica, ma sono anche utilizzati nel trattamento del cancro al pancreas. La pancreatite è una condizione che provoca infiammazione del pancreas, così come dolori gravi. È causato da enzimi digestivi prodotti dal pancreas che iniziano ad attivarsi fino a dentro l’organo stesso, provocando danno tissutale e gonfiore.

Il vantaggio principale per l’utilizzo di stent pancreatici è che aiutano a alleviare la pressione e l’infiammazione, riducendo così il dolore, nei pazienti che presentano pancreatite a lungo termine e altre malattie. Ciò consente ai pazienti di mangiare una più ampia varietà di cibi e di digerire loro più facilmente senza timore di dolore o disagio. Può anche impedire un ulteriore danno al pancreas poiché gli enzimi possono essere scaricati lontano dall’organo in cui non possono causare danni. Gli enzimi sono naturalmente presenti e sono necessari per aiutare nella digestione nello stomaco.

L’uso di stent è anche meno invasivo di altri trattamenti, in quanto non richiede tipicamente l’intervento chirurgico. Gli stent vengono messi in luogo usando tubi lunghi che vengono inseriti attraverso la bocca del paziente. Questi tubi sono guidati da un ultrasuono o da un’altra apparecchiatura. Ciò consente meno dolore durante il trattamento rispetto alla chirurgia e meno probabilità di complicazioni.

Alcuni medici non sostengono l’uso di stent pancreatici perché la procedura non è altrettanto studiata come alcuni altri. Ciò significa che non possono ancora essere riconosciute complicazioni a lungo termine o problemi. La maggior parte degli studi condotti finora indica un basso livello di gravi effetti collaterali, comunque, nonché un eccellente tasso di sollievo dal dolore. A volte, gli stent possono diventare bloccati e devono essere sostituiti, portando a costi medici supplementari, anche se questo non è una preoccupazione principale per la maggior parte dei pazienti.

A volte si possono verificare delle complicazioni durante il posizionamento dello stent o dopo. Questi possono includere un fallimento degli stent per alleviare il dolore o gli stent possono a volte spostarsi fuori luogo. Occasionalmente l’infezione può verificarsi, anche se questo è improbabile e presenta un rischio molto più piccolo rispetto alla chirurgia tradizionale.