Quali sono gli usi medici di phyllanthus niruri?

Phyllanthus niruri, una pianta comunemente nota come “stonebreaker” o “seed-under-leaf”, è stata utilizzata nella medicina popolare per centinaia di anni. Nei settori in cui è endemica, questa pianta è stata usata per trattare una varietà di disturbi diversi, tra cui la malattia veneree, i disturbi gastrointestinali, le infezioni e le condizioni che colpiscono gli organi interni. Anche se molti dei potenziali effetti medicinali di questa pianta non sono stati studiati, gli scienziati hanno esaminato Phyllanthus niruri per la sua potenziale capacità di prevenire la formazione di calcoli di calcio nei reni e nella cistifellea.

Il nome comune del Phyllanthus niruri, stonebreaker, è stato dato a questa pianta a causa del suo utilizzo nel trattamento delle pietre del rene e della cistifellea. Storicamente, i guaritori in aree in cui questa pianta cresce naturalmente la hanno prescritta per aiutare i pazienti ad abbattere ed eliminare queste pietre. Gli studi medici condotti su animali suggeriscono che Phyllanthus niruri può essere utile per prevenire la formazione di calcoli di calcio quando i pazienti soffrono già di uno di questi disturbi. Tuttavia, non sembra aiutare a disintegrare pietre già presenti, né sembra accorciare la durata del tempo necessario per eliminare le pietre.

A parte questo uso primario, Phyllanthus niruri è stato somministrato anche ai pazienti per il trattamento delle malattie epatiche. Viene spesso somministrato a pazienti con ittero, epatite, anemia e cancro del fegato. Anche se sembra avere proprietà che promuovano la salute del fegato, la sua efficacia nel trattamento di questi disturbi non è stata accuratamente esaminata. La ricerca iniziale ha dimostrato che può essere utile nel trattamento dell’epatite, anche se non può essere efficace contro questa malattia nei pazienti umani.

I guaritori tradizionali prescrivono anche Phyllanthus niruri per problemi gastrointestinali. È comunemente usato come un aiuto digestivo e come un farmaco anti-flatulento. I pazienti con infiammazione o dolore nello stomaco possono essere trattati anche con questa pianta. Ha anche proprietà lassative che ha portato al suo utilizzo nel trattamento dei parassiti intestinali, anche se con molti parassiti, semplicemente espellendo il contenuto del sistema digestivo potrebbe non essere sufficiente per arrestare l’infezione.

Stonebreaker è stato usato anche per trattare una serie di altri disturbi. Può essere somministrato a pazienti con febbri, raffreddori, influenza, malaria, malattie veneree, diabete, cancro o tubercolosi. Anche se il Phyllanthus niruri può avere alcune proprietà che lo permettono a rafforzare il sistema immunitario, è improbabile che questa pianta sia una cura efficace contro una vasta gamma di condizioni.