Quali sono gli effetti collaterali più comuni del mirtillo?

Gli effetti collaterali più comuni del mirtillo sono dolorosi disturbi dello stomaco e diarrea, e bere troppo succo può provocare la formazione di calcoli renali a causa degli alti livelli di ossalato nella bacca. È stato trovato che le persone che hanno un’allergia all’aspirina possono anche essere allergiche al mirtillo e perché la maggior parte dei succhi sono dolcificati, i diabetici devono garantire che siano stati utilizzati dolcificanti artificiali. Ci possono anche essere interazioni negative con farmaci come quelli presi per sottile il sangue e con alcuni che vengono elaborati dal fegato.

I benefici per la salute dei mirtilli sono stati da tempo riconosciuti da esperti nutrizionali. Antiossidanti chiamati fenoli sono presenti nella frutta e questi aiuti nella prevenzione e riparazione di cellule danneggiate. Le proprietà antibatteriche del mirtillo sono arruolate per prevenire e trattare ulcere allo stomaco e infezioni delle vie urinarie. La frutta può essere mangiata fresca o secca, anche succo è disponibile come sono supplementi di mirtillo.

Gli sconvenienti gastrointestinali e la diarrea sono gli effetti collaterali più comuni di mirtilli raccontati, ma questo è di solito associato ad un eccessivo assunzione di succo o integratore. In piccole dosi, non dovrebbe essere tale reazione. Aspirin e mirtilli sono simili in quanto entrambi contengono acido salicilico, il che significa che se sei allergico a uno, è probabile che sarai allergico all’altro. Mentre bere una piccola quantità di succo di mirtillo deve essere sicuro, gli integratori vanno evitati in quanto contengono quantità più concentrate di frutta.

Uno degli effetti collaterali del mirtillo è dovuto al fatto che i mirtilli contengono livelli elevati di ossalato, un composto chimico che si combina con il calcio per formare pietre renali. Ciò richiederebbe la bevuta di una media di un litro di succo di mirtilli al giorno o la presa di integratori per un lungo periodo di tempo, ma se c’è una storia familiare di calcoli renali, è probabilmente meglio evitare i mirtilli solo nel caso in cui .

Il mirtillo può anche avere un’interazione negativa con alcuni farmaci. Il warfarin, utilizzato per rallentare il coagulazione del sangue, può rimanere nel corpo per più tempo e aumentare le probabilità di lividi e sanguinamento quando combinati con l’assunzione di mirtilli. Altri farmaci che interagiscono con il mirtillo comprendono quelli che sono cambiati e suddivisi nel fegato. Gli effetti collaterali del mirtillo in questo caso comportano la diminuzione della rapida riduzione dei farmaci, il che significa che gli effetti e gli effetti collaterali dei farmaci possono aumentare. Ibprofen, diazepam come in Valium e diclofenac come in Voltaren sono alcuni esempi dei farmaci affetti da assunzione di mirtilli in questo modo.