Qual è una classe terapeutica?

Le classi terapeutiche sono un modo per classificare farmaci medici in base alle loro funzioni. Ogni classe terapeutica è un gruppo di farmaci simili classificati insieme perché sono destinati a trattare le medesime condizioni mediche. Queste classificazioni vengono utilizzate da medici e farmacisti quando si selezionano trattamenti appropriati per i pazienti. Le classi comunemente usate comprendono analgesici che alleviano dolore, antibiotici, che uccidono le infezioni batteriche e anticonvulsivi che impediscono il sequestro.

Ci sono molte diverse classi terapeutiche. Hanno comunemente nomi che descrivono i loro effetti previsti, quali antipsicotici, tranquillanti e decongestionanti. Una classe terapeutica può anche essere chiamata per il suo metodo chimico di azione, come avviene per le classi come gli antagonisti dei recettori della dopamina, che inibiscono gli effetti della dopamina del neurotrasmettitore impedendone l’adesione con le cellule e gli antagonisti beta-adrenergici, più popolarmente Noto come beta-bloccanti, che riducono gli effetti dell’adrenalina e di altri ormoni e neurotrasmettitori correlati allo stress.

I farmaci possono anche essere classificati in più di una classe di farmaci, in base al contesto. Ad esempio, un farmaco che può essere usato per trattare sia il dolore che la febbre, come l’aspirina, possono essere classificati come analgesici o antipiretici a seconda di ciò che viene utilizzato.

Il sistema di terapia terapeutica organizzata più comunemente utilizzati è il sistema di classificazione chimica anatomica terapeutica (ATC), mantenuto dal Centro di collaborazione dell’Organizzazione mondiale della sanità per la metodologia di statistica delle droghe. L’ATC classifica ogni farmaco in una serie di categorie, a partire da un gruppo di 14 categorie che organizzano farmaci secondo il sistema del corpo che il medicinale deve influenzare, come il sistema nervoso, il sistema immunitario o il sistema respiratorio. Le droghe vengono quindi classificate in ampie categorie terapeutiche secondo la loro funzione, ad esempio analgesici o antipsicotici. La categoria successiva indica il sottogruppo farmacologico o terapeutico del farmaco, mentre gli ultimi due indicano rispettivamente il gruppo chimico del componente attivo e la chimica specifica utilizzata.

Ogni categoria e sottocategoria è rappresentata da una lettera, da uno o più numeri o da entrambi, che danno a ciascun farmaco una designazione contenente due lettere e cinque numeri. I farmaci che hanno più usi possono avere più codici alfanumerici, uno per ogni uso. Un esempio di un codice ACT è N06AB06, che indica il farmaco sertralino, più comunemente conosciuto dal suo nome commerciale Zoloft ™. Sertralina è un farmaco usato per influenzare il sistema nervoso (N) che aumenta l’eccitazione del sistema nervoso (N06) e funziona come antidepressivo (N06A). Ha questo effetto sul sistema nervoso attraverso l’aumento della quantità di serotonina nel fluido extracellulare al di fuori delle membrane delle cellule del paziente agendo come inibitore selettivo di assorbimento della serotonina (N06AB) a causa del principio attivo sertralina cloridrato.