Cosa è un bypass fem-pop?

Un bypass fem-pop, chiamato anche un intervento di bypass popliteal femorale, è una procedura chirurgica eseguita per la malattia dell’arteria femorale quando la vena principale nella gamba diventa bloccata con una sostanza grassa. Comprende l’innesto di una vasca intorno al blocco per consentire un flusso sanguigno normale alle estremità inferiori. I chirurghi usano un pezzo di vaso sanguigno prelevato da un’altra zona della gamba o una sezione di materiale artificiale per allontanare il sangue dalla vena stretta.

L’intervento chirurgico tratta la malattia dell’arteria periferica (PAD), una condizione in cui una sostanza grassa si sviluppa nell’arteria femorale, che trasporta sangue alle gambe e ai piedi. Le persone con questa condizione possono anche soffrire di blocchi nel cuore e nel cervello perché i grassi che si accumulano nelle arterie possono apparire in tutto il corpo. I grassi si induriscono e riducono la quantità di flusso sanguigno nell’area interessata. Se un’arteria nel cuore o nel cervello è influenzata, potrebbe portare ad attacco cardiaco o ictus.

Le procedure di bypass fem-pop possono essere eseguite in anestesia locale o anestesia generale, il che significa che il paziente può essere sveglio o addormentato durante l’operazione. Il chirurgo fa un’incisione nella gamba e innesta la vena by-pass intorno all’arteria bloccata. Il sangue si snoda attraverso l’innesto per ripristinare il flusso sanguigno che porta ossigeno e sostanze nutritive alle gambe e ai piedi.

Il dolore è solitamente il primo segno che è necessario un bypass fem-pop. I pazienti con un’arteria femorale bloccata tendono a perdere peso e sperimentano dolore nelle natiche, nella coscia o nel vitello quando si cammina. Il dolore doloroso si presenta di solito durante il normale esercizio fisico o mentre si cammina.

I sintomi che potrebbero essere necessari per la chirurgia sono i piedi freddi e pallidi dalla diminuzione della quantità di sangue. Il paziente potrebbe provare il dolore mentre si riposa che si allevia quando si muove in posizione seduta. Un dolore o un’ulcera che non guarisce è un altro sintomo che può portare a complicazioni, come un’infezione o un gangrena. In casi gravi può essere necessaria l’amputazione dell’arto colpito.

Una procedura che può essere efficace in sostituzione di un bypass fem-pop è chiamata angioplastica. Un catetere cavo viene inserito nell’arteria femorale bloccata e gonfiato con un dispositivo a palloncino. Questo espande l’apertura nella vena bloccata dal tessuto adiposo. Uno stent di metallo può essere inserito nell’arteria per mantenerlo chiaro.

Le complicanze di chirurgia includono il rischio di un attacco cardiaco o di un coagulo che forma nella gamba. Alcuni pazienti soffrono di gonfiore dall’eccessivo liquido nelle estremità dopo l’operazione. È anche possibile che i vasi sanguigni possano essere danneggiati durante il processo di innesto dell’intervento di bypass fem-pop.