Cosa è l’epimosi?

Epimysium è un tipo di tessuto connettivo che circonda e circonda completamente i muscoli umani e molti animali. Funziona come una sorta di tampone che protegge i muscoli dal sfregamento nelle ossa o in altre fibre muscolari e favorisce un movimento regolare negli arti e nella maggior parte delle articolazioni. Quasi tutti i muscoli del corpo hanno questo tipo di involucro protettivo. Oltre che serve come isolante, svolge anche un ruolo importante nella formazione di tendini, che agiscono come strutture di cordone spesse che facilitano la tensione e il movimento. I massaggi tissutali profondi conosciuti come massaggi miofasciali spesso mirano all’epimisia di molti dei più grandi gruppi muscolari del corpo, sia come un modo per liberare pressione e tensione e alleviare il dolore. La vicinanza dei tessuti ai muscoli principali lo rende un buon conduttore di energia mirata.

Questo strato di tessuto funziona essenzialmente come guscio o involucro più esterno per la maggior parte dei muscoli. Come tale, è più o meno onnipresente nel corpo. Gli esseri umani e gli animali dipendono dal sistema muscolo-scheletrico per tutto, dalla stabilità del peso alla base al movimento e ai riflessi. I muscoli sono, tuttavia, più che semplici strisce di carne e tendono ad avere una propria complicata anatomia che li aiuta a fare bene il proprio lavoro.

A livello molto elementare, i muscoli sono fatti di fibre individuali, ognuna coperta da uno strato protettivo noto come endomisio, che vengono raggruppati insieme per formare un fascicolo muscolare. Uno strato chiamato “perimysium” contiene i fascicoli e un certo numero di vasi sanguigni e tessuti nervosi in un fascio ancora più grande, che è racchiuso in cima dalle fibre epimosi.

L’epimiscia differisce da perimosi e endomysium principalmente in posizione. Da un punto di vista della composizione, tutti sono molto simili. Tutti e tre i livelli sono tessuti connettivi densi e irregolari che sono costituiti principalmente da fibroblasti strettamente confezionati e fibre di collagene senza alcun particolare orientamento direzionale. Insieme fanno parte della fascia – una griglia di tessuto connettivo denso e irregolare che allinea i muscoli e lo strato sottocutaneo.

Ci sono molti scopi biologici diversi per questo strato più esterno, ma la protezione contro lo strain e l’attrito è uno dei più importanti. La morbidezza dei tessuti favorisce la scivolamento senza soluzione di continuità e può anche proteggere le articolazioni e altre aree ad alto impatto dalle rughe o dalle lacrime. I muscoli tendono ad essere forti, ma possono essere danneggiati, in particolare in caso di incidenti o uso eccessivo. Un rivestimento fibroso duro può fornire un po ‘di cuscino contro questo.

L’epimosi di qualsiasi muscolo svolge anche un ruolo nella formazione e nell’ancoraggio del tendine, insieme al perimysium e all’endomysium. Questi componenti scorrono insieme nell’inserzione del muscolo in cui si combinano per formare un cordone di tendine. Questo tendine tende all’inserimento del muscolo mentre l’origine rimane stazionaria, provocando così un movimento. Ad esempio, i tendini del braccio superiore si incrociano sull’avambraccio sopra l’interno del gomito. Quando i muscoli del braccio superiore si contraggono, si tireranno i tendini, che tirano sull’avambraccio e causano diversi tipi di movimento.

Le persone spesso portano molta tensione nei loro muscoli, sia da stress quotidiano che da ceppi causati da postura, sollevamento pesante, o molte ore trascorse in piedi. Quelli che soffrono di disturbi muscolari spesso hanno anche molto dolore nelle loro fasce muscolari. Il massaggio miofasciale è un tipo di massaggio che si concentra sulla fascia, tra cui l’epimosium intorno ai muscoli. Questo tipo di massaggio è spesso classificato come “terapeutico”, il che significa che è progettato più per uno scopo mediale di una sensazione generale di rilassamento come potrebbe essere ricercato in un centro benessere. I terapeuti di massaggio che eseguono questo tipo di procedura spesso lavorano negli uffici di terapisti fisici o nelle cliniche di riabilitazione medica, anche se ci sono alcune eccezioni.

Il massaggio miofasciale è spesso doloroso in un primo momento, poiché la fascia ei muscoli sono allungati e rotolati oltre quello a cui può essere usata una persona. Con tempi e trattamenti regolari, tuttavia, i pazienti di solito riportano una riduzione del dolore, dello stress congiunto e della stanchezza muscolare.