Che cosa è un anestetico locale?

Un anestetico locale è un tipo di trattamento o di farmaci usati per fornire analgesia, o sollievo dal dolore, ad una zona specifica del corpo. Spesso, un medico, un’infermiera o un anestesista applica un anestetico locale ad una certa area prima di una piccola procedura chirurgica. Si differenzia in contrasto con un anestetico generale, che causa un individuo ad andare inconscio e viene considerato una procedura più rischiosa e pericolosa. Alcuni farmaci possono essere usati per ottenere un blocco nervoso localizzato in modo che un paziente non sente alcun dolore.

Ci sono molti modi diversi per applicare un anestetico locale a un paziente. In molti casi, un medico o infermiere può semplicemente iniettare una piccola quantità di farmaci in una zona, come spesso avviene per casi come cucitura di una ferita. I blocchi epidurale e l’anestesia spinale sono due altri metodi di anestesia locale che mettono l’anestetico in un’area che taglia la sensazione ad un’area più vasta. L’area che riceve il trattamento è specifica e limitata, il che significa che è ancora un anestetico locale. Alcuni possono anche riferirsi a questo come anestetico regionale.

Una volta che l’anestetico viene applicato, il tempo necessario per ripristinare la propria sensazione nella zona dipende da una serie di variabili, ma di solito la sensibilità viene ripristinata in parecchie ore al più lungo tempo. La prima variabile è la quantità e il tipo di anestetico. Un’altra variabile è il metodo utilizzato. Ad esempio, se viene utilizzato il metodo di tagliare la circolazione sanguigna prima di applicare l’anestetico, noto come blocco di Bier, allora la sensazione si ritorna molto rapidamente dopo che il medico ristabilisce la circolazione sanguigna perché l’anestetico viene eliminato.

I professionisti medici utilizzano tipicamente uno dei tre farmaci per applicare un anestetico locale, anche se sono disponibili più opzioni. La maggior parte degli anestetici locali si conclude con il suffisso “caine” e quindi sono facilmente identificabili come farmaci per il sollievo dal dolore localizzato. I tre farmaci principali sono procaine, bupivicaine e proparicaine. Questi sono nomi generici e i nomi di marca possono essere un po ‘diversi.

Sebbene ci sia un dibattito nella comunità medica circa la sicurezza dell’anestesia generale, la maggior parte dei professionisti medici concorda sul fatto che un anestetico locale è il modo migliore per andare, se possibile. In alcuni casi, le necessità sono così severe, come ad esempio nella chirurgia maggiore, che un’anestesia generale è l’unica opzione, ma in molti casi un farmaco locale può fare il lavoro. La dottoressa Anne Walling, scrivendo per l’American Academy of Family Physicians, ha notato che dopo alcuni tipi di procedure chirurgiche, in particolare le riparazioni dell’ernia delle groin, quelli che ricevono un anestetico locale avevano meno dolore, meno nausea e un recupero più facile di quelli sottoposti ad anestesia generale .