Che cosa è l’enteropatia perdita di proteine?

L’enteropatia perdente di proteine ​​è una componente di una condizione medica in cui un problema medico sottostante provoca che le proteine ​​del siero nel sangue scivolano nell’intestino, dove vengono persi. Il paziente sviluppa bassi livelli di proteine ​​e sintomi associati, come stanchezza, debolezza e gonfiore. Il trattamento dell’insopatia perdita di proteine ​​comporta la determinazione del motivo per cui il corpo sta rilasciando proteine ​​negli intestini e trattare questa causa sottostante. Per mantenere stabile il paziente nel breve periodo, si possono apportare modifiche alimentari.

Alcune cause potenziali includono infezioni nell’intestino, malattia di Crohn, malattia celiaca e ostacoli del sistema di circolazione linfatica. Un certo numero di condizioni gastrointestinali possono essere collegate con l’enteropatia perdita di proteine ​​in gradi diversi. Può essere il sintomo primario, o uno tra una costellazione dei sintomi sperimentati dal paziente. I test del sangue riveleranno bassi livelli di proteina del siero e il paziente può anche segnalare sintomi durante un’intervista.

Quando un medico identifica una bassa proteina, i test possono essere utilizzati per determinare il motivo e la determinazione dell’entopatia perdita di proteine ​​può essere la causa. Il passo successivo nel trattamento prevede di scoprire perché il paziente sta perdendo le proteine. A volte questo è evidente, poiché un paziente può essere a conoscenza di un problema medico sottostante già. In questi casi, la perdita di proteine ​​riflette un cattivo controllo della condizione e la necessità di regolare il piano di trattamento. Per i pazienti che non hanno una storia conosciuta delle condizioni che hanno portato alla perdita di proteine, sono necessari ulteriori test diagnostici per scoprire cosa sta succedendo.

Le opzioni di trattamento variano a seconda della causa. Per i pazienti con malattia celiaca, la terapia con enteropatia perdita di proteine ​​può essere semplice come la regolazione della dieta per rimuovere gli alimenti che il paziente non può tollerare. Per cose come le infezioni, eliminare i batteri o il parassita nell’intestino dovrebbe risolvere il problema. Le opzioni di trattamento per altre condizioni possono includere farmaci e chirurgia. In alcuni casi, non sarà possibile curare la causa sottostante, ma può essere controllata e monitorata per prevenire o limitare la perdita di proteine ​​in futuro.

Oltre ad essere osservato negli esseri umani, l’enteropatia perdita di proteine ​​può essere anche un problema per gli animali. Può essere più difficile identificare e trattare in animali domestici e altri animali, in quanto non riportano i loro sintomi come i pazienti umani. I sintomi come il malessere e il cattivo appetito possono essere segni di avvertimento e il lavoro sul sangue rivelerà la proteina del siero anormalmente bassa, permettendo ad un veterinario di iniziare a seguire più prove per scoprire cosa è sbagliato.