Cosa sono i calzini di compressione?

I calzini di compressione sono articoli speciali di calze progettati per fornire un supporto aggiuntivo e aumentare la circolazione sanguigna. Alcuni produttori possono anche utilizzare il termine calzini di supporto per descrivere il loro prodotto. I calzini di compressione non devono essere confusi con i calzini tradizionali del vestito o con i calzini diabetici non compressi, anche se possono sembrare simili. Lo scopo principale di questi calzini è quello di fornire una pressione graduata sulla gamba e sul piede inferiori. I vestiti tradizionali ei calzini atletici offrono un certo grado di compressione, ma non sufficienti per essere considerati terapeutici.

La chiave per capire come funzionano questi calzini consiste nella conoscenza della loro applicazione di pressione graduata. Durante una giornata media, il corpo pompava sangue a tutte le estremità come ugualmente. La gravità, tuttavia, spesso causa sangue di pool nelle gambe e piedi inferiori, causando problemi circolatori come l’edema, la flebite e la trombosi. Almeno tutto questo gruppo di sangue può causare affaticamento e crampi della gamba. Alzare le gambe e i piedi può alleviare temporaneamente il dolore, ma spesso torna dopo poche ore di permanenza costante o camminare.

Questo è dove l’uso di calze di compressione può essere estremamente vantaggioso. Questi calzini utilizzano elastici più forti come gomma o spandex per creare una notevole pressione sulle gambe, sulle caviglie e sui piedi. Comprimendo le vene, le arterie ei muscoli delle superfici, il sangue circolante viene forzato attraverso canali più stretti. La pressione arteriosa è aumentata, causando più sangue a tornare al cuore e meno sangue per accoppiarsi nei piedi. I calzini di compressione sono più stretti alle caviglie, diventano gradualmente meno constrictive verso le ginocchia. Le suole di questi calzini possono essere fortemente imbottite per un migliore assorbimento degli urti.

Anche se questi tipi di calzature sono stati commercializzati in origine a quelli con sistemi di circolazione compromessi, molte persone trovano ora la loro utilità quotidiana vantaggiosa. Gli esperti suggeriscono che i passeggeri sui voli lunghi dovrebbero indossare calze di compressione per prevenire problemi circolatori come la trombosi profonda delle vene, i crampi delle gambe e l’edema. Gli atleti spesso li indossano per dare ai muscoli delle gambe un sostegno aggiuntivo durante l’esecuzione o il salto. Quelli con occupazioni che richiedono lunghi periodi di permanenza possono anche beneficiare dell’uso di questi calzini.

Che cosa è la percezione del colore?

La percezione del colore è una serie affascinante di reazioni fisiche e chimiche che consentono ad alcuni organismi di vedere a colori. Il processo di percezione del colore è letteralmente tutto nella mente, con l’occhio che contiene l’apparecchiatura che risponde alla luce in modo che il cervello possa elaborarlo. Il numero di colori che un organismo può distinguere può variare notevolmente, da animali che possono vedere una vasta gamma di milioni di colori agli animali che vedono in una gamma molto più limitata.

Due tipi di cellule nell’occhio sono responsabili della visione: bacchette e coni. Entrambe le cellule si trovano nella retina e rispondono alla luce quando entrano nell’occhio. Le aste sono molto sensibili alla luce, consentendo la visione in una gamma di livelli di luce, mentre i coni sono sensibilizzati ai colori di determinate gamme di lunghezza d’onda. Gli esseri umani hanno tre diversi tipi di coni sensibilizzati a lunghezze d’onda corte, medie e lunghe e sono particolarmente sensibili alla luce gialla e verde. Gli organismi con tre tipi di coni sono conosciuti come trichromatic, e altri animali possono avere due tipi di coni (dichromatic), mentre altri hanno fino a cinque (pentachromatic).

Fino al 2005, i ricercatori hanno ipotizzato che il numero di coni nell’occhio fosse uguale per tutti e che tutte le persone avessero lo stesso numero di diversi tipi di coni. Tuttavia, quando la tecnologia di imaging che potrebbe essere utilizzata per guardare in un occhio vivo e distinguere tra i diversi tipi di coni presenti è stato sviluppato, i ricercatori hanno appreso che le persone hanno effettivamente distribuzioni molto irregolari di coni. Il 40% dei coni di una persona potrebbe essere sensibile alla luce a media lunghezza d’onda, mentre qualcun altro potrebbe avere solo metà di quel numero, ma entrambe le persone percepiscono il colore allo stesso modo, che suggerisce fortemente che gli aspetti chiave della percezione del colore accadono nel cervello, Non l’occhio.

Quando la luce entra nell’occhio e colpisce i coni, alcuni coni sparano in risposta alla lunghezza d’onda in cui sono sensibilizzati. La risposta viene inviata lungo il nervo ottico al cervello e il cervello elabora le informazioni, consentendo all’organismo di vedere a colori. La percezione del colore è importante per molti animali perché può essere utilizzata per distinguere più l’ambiente naturale e perché i colori vengono spesso utilizzati come segnali. I funghi velenosi, ad esempio, a volte sono brillantemente colorati come un avvertimento.

Il processo di percezione visiva avviene in modo rapido che le persone si sentono come se fossero istantanee, mentre guardano qualcosa e lo vedono immediatamente. Anche gli occhi restituiscono costantemente nuove informazioni, permettendo alle persone di individuare cambiamenti come il movimento. Anche se la meccanica di base di come la visione e la percezione del colore sono intesi, i processi sono ancora un po ‘misteriosi per i ricercatori. I meccanismi dietro la cecità del colore, per esempio, non sono completamente compresi.

Come faccio a trattare una cisti con il pus?

La cura di una cisti con il pus comunemente implica l’applicazione di compresse calde alla zona e possibilmente prendendo antibiotici. Queste cisti sono causate da un’infezione batterica che può essere altamente contagiosa e diffusa in altre persone o in luoghi diversi sul corpo. In genere, una cisti si guarisce lentamente, a meno che il pus non sia scolato in modo naturale o sia stato scaricato da un medico. Una cisti con il pus è talvolta definita come un ascesso e può apparire ovunque sul corpo, compresa la bocca.

Una cisti con pus dovrebbe essere sempre valutata da un medico che può raccomandare un piano di trattamento efficace. I rimedi domestici per il trattamento di una cisti con il pus includono l’immissione di una compressa calda sulla zona più volte al giorno. Questo aiuterà a accelerare la guarigione e incoraggerà anche la cisti a drenare. Non si raccomanda mai di tentare di spremere la cisti o di tentare di lanciarla a casa, in quanto ciò può aumentare notevolmente il rischio di diffusione dell’infezione.

Gli antibiotici orali o orali sono spesso prescritti per curare una cisti con il pus. Di tanto in tanto, il medico curante prescriverà una combinazione di entrambi, soprattutto se la cisti è profonda. Inoltre, i colori e le caratteristiche del pus non sono indicatori del tipo o della gravità delle infezioni, poiché le cisti contenenti quantità minime di pozzetti bianchi possono essere altrettanto infettivi come le cisti contenenti grandi quantità di buccia di colore scuro e spesso.

Il colore del pus in una cisti generalmente varia da bianco a marrone scuro, con colori di giallo e verde, tra di loro. Può anche verificarsi rossore rosso o profondo rosso e questo avviene quando il sangue viene mescolato con il pus. Oltre agli antibiotici, il medico può anche raccomandare saponi antibatterici. L’igiene scrupolosa è estremamente importante quando tocca una cisti infetta per impedire l’infezione da diffondersi. Le mani devono essere lavate ben prima e dopo essere venute a contatto con l’infezione e le compresse calde devono essere modificate dopo ogni uso.

A volte, una cisti con il pus può diventare così grave che provoca sintomi sistemici. Questi possono includere febbre, brividi, nausea e dolori al corpo. Inoltre, può verificarsi mal di testa, vertigini e stanchezza. Il medico deve essere informato immediatamente quando si verificano sintomi sistemici o corporei per evitare il rischio di gravi infezioni del sangue.

Cosa devo fare per i segni del tick?

Le zecche sono aracnidi parassiti che si attaccano agli animali a sangue caldo, come gli umani, per nutrire il loro sangue. Dopo che il segno è finito di mangiare, si stacca e attende un’altra vittima. Purtroppo per gli animali morsi dalle zecche, i segni del ticchettio possono essere irritanti e potenzialmente pericolosi per la vita. La prima cosa da fare sui puntini è quella di evitare loro, ma se ciò fallisce, ci sono passi che puoi prendere per ridurre i potenziali problemi.

Spazzole e macchia sono gli ambienti preferiti per le zecche. Gli esseri umani possono ottenere morsi da zecche durante il gioco, l’escursionismo o il lavoro, così come gli animali. Gli umani dovrebbero indossare abiti colorati in modo che possano facilmente vedere le zecche sui loro corpi. Maniche lunghe e pantaloni sono anche una buona idea, come è tucking pantaloni in stivali. Può essere indossato anche il repellente, anche se attento ai bambini e agli animali domestici. I bambini devono indossare il tossicodipendente appositamente formulato per loro, così come gli animali, in quanto alcune sostanze in repellente ticchettio umano sono tossiche per gli animali.

Dopo un’escursione o un’avventura all’aria aperta, la gente e gli animali dovrebbero essere controllati con attenzione per le zecche e i segni di morso. Quando una zecca brucia, secernono sostanze attraverso le parti della bocca che possono causare irritazioni. Il morso spesso appare gonfio, rosso o altrimenti infiammato. Può anche essere doloroso. Le zecche possono essere abbastanza piccole, e favoriscono i capelli e le ascelle, quindi sempre ottenere qualcuno per controllarti per le zecche. Se trovate morsi, lavarli con sapone e acqua e tamponarli con alcool.

Se si trova un segno di spunta sul corpo, cercare di salvarlo, nel caso in cui sia stato morso. Se si trova un ticchettio incorporato nella pelle, rimuoverlo con le pinzette, tirandolo saldamente, ma in modo costante, senza torsioni o tirando. È una buona idea indossare guanti di lattice mentre rimuove un segno di spunta per proteggere le mani. Salva la bolla e lavora il mordente del ticchettio e le mani in acqua calda e saponata. Un astringente come la nocciola della strega può alleviare l’irritazione causata dai morsi.

Alcuni problemi di salute sono associati a morsi di tick, inclusa la malattia di Lyme, cisti, tularemia, febbre maculata di montagna rocciosa e paralisi. Se i sintomi di una di queste malattie si sviluppano, consultare immediatamente il medico, anche se non si è visto o si è verificato alcun ticchettio. Tenere le zecche che si trovano sul tuo corpo per un massimo di due settimane, in quanto possono aiutare un medico a identificare la causa di un problema di salute. Se hai un morso di ticchettio circondato da un anello rosso che assomiglia a un bullseye, visita un medico, in quanto questo è un sintomo associato alla malattia di Lyme.

Cosa è la chirurgia della vescica?

La chirurgia della vescica è un intervento medico che utilizza procedure chirurgiche per correggere i problemi che coinvolgono la vescica, l’organo che conserva l’urina prima della sua uscita attraverso l’uretra. Le tecniche chirurgiche vengono utilizzate per riparare i danni, trattare il cancro, correggere i problemi di incontinenza e fissare condizioni come il prolasso della vescica. Le procedure vanno da tecniche minimamente invasive che trattare l’incontinenza alla chirurgia per la rimozione della vescica dopo che altri interventi per l’incontinenza grave o il cancro alla vescica sono falliti. La chirurgia viene utilizzata anche per la rimozione della pietra della vescica e l’impianto degli sfinteri urinari artificiali.

Le chirurgia per il trattamento dell’incontinenza sono generalmente riservate a casi che non rispondono ai trattamenti nonsurgici. La procedura meno invasiva prevede l’iniezione di un agente bulking nei tessuti attorno all’uretra per diminuire la perdita di urina. Questo può essere fatto in un ufficio del medico e richiede un’anestesia minima. La procedura potrebbe essere necessaria per essere ripetuta per mantenere l’efficacia.

La sospensione retropubica è una tecnica di fionda chirurgica senza tensione utilizzata solo con le donne. Solleva il collo della vescica e l’uretra per alleviare l’incontinenza di stress. Questa procedura accede alla vescica attraverso un’incisione nella vagina e richiede l’ospedalizzazione. La fionda supporta la vescica, attaccandosi all’osso pubico o ai legamenti. Ciò aiuta a mantenere l’uretra chiusa quando è stressata dalla pressione durante lo starnutire o ridere.

Un altro trattamento chirurgico efficace per l’incontinenza di stress è la chirurgia convenzionale a fessura, che utilizza sia il materiale sintetico che il tessuto del paziente per creare una fionda di supporto per ridurre la pressione sull’uretra. Sono necessarie incisioni sia nella vagina che nell’addome. Le tecniche di fustigazione sono soluzioni a lungo termine per l’incontinenza che vengono utilizzate quando altri metodi non sono riusciti a produrre risultati.

La chirurgia della vescica overactive è utilizzata solo in gravi casi in cui altri trattamenti non sono stati efficaci. Il tessuto intestinale può essere aggiunto alla parte superiore della vescica per aumentare il suo volume nella maggiore chirurgia addominale, aumento della vescica. Un sfintere urinario artificiale può essere impiantato chirurgicamente per sostituire un sfintere difettoso che non blocca più il flusso di urina dalla vescica. La rimozione della vescica è riservata ai casi più gravi. Dopo la chirurgia della rimozione della vescica, una borsa per raccogliere l’urina sostituisce la funzione della vescica.

Le pietre della vescica si verificano più frequentemente negli uomini che nelle donne e contribuiscono alle infezioni e all’incontinenza. La chirurgia può essere usata per rimuovere la pietra. La chirurgia della vescica può anche correggere l’uretra e la prolasso della vescica.

I trattamenti chirurgici per il cancro della vescica dipendono dall’invasività del cancro. Tumori che non si sono diffusi alla parete esterna della vescica possono essere trattati con chirurgia vescicale transuretrale. Questa tecnica, usando un anello di filo metallico su un tubo inserito nell’uretra, è anche usato per rimuovere le calcificazioni nella vescica, per raccogliere campioni di tessuto o per esaminare l’uretra e la vescica. Il cancro della vescica invasiva – il cancro che si è diffuso profondamente nella parete della vescica – potrebbe richiedere la rimozione dell’intera vescica.

Cosa provoca un dolore allo stomaco dopo aver mangiato?

Ci sono una serie di condizioni mediche diverse e vari fattori che possono causare un dolore allo stomaco dopo aver mangiato, alcuni dei quali sono molto gravi mentre altri sono abbastanza minori. Alcune delle cause più comuni di questo dolore allo stomaco includono l’eccesso di cibo, l’alimentazione di alimenti che possono essere difficili da digerire e l’intolleranza fisica a determinati alimenti, come quelli che contengono il lattosio. Le cause più gravi possono includere reflusso acido, bruciore di stomaco e avvelenamento alimentare, nonché gravi condizioni mediche come pancreatite, ulcere e appendicite.

Un dolore allo stomaco è tipicamente descritto come una sensazione di disagio durante l’addome di una persona o in una parte specifica dell’addome. Alcune delle cause più comuni di tale disagio sono l’eccesso di cibo o mangiare di alcuni alimenti che possono causare un disagio alla persona. L’overeazione in genere porta a dolore addominale quando lo stomaco viene allungato e bere troppo liquido durante il consumo può causare disagio, poiché gli acidi dello stomaco vengono diluiti dal liquido, con conseguente rallentamento della digestione.

Alcune persone possono provare un dolore allo stomaco dopo aver mangiato cibi che non possono digerire correttamente. Questo include spesso i prodotti lattiero-caseari che includono il lattosio, poiché alcune persone non possono gestire efficacemente lo zucchero di latte nei loro corpi, causando disagio e altre reazioni fisiche. L’avvelenamento alimentare a causa di cibo che è trattato in modo improprio o sotto cotta può anche causare disagio estremo, diarrea e vomito, in quanto il corpo di una persona cerca di eliminare i batteri dannosi dal sistema.

Condizioni come il reflusso acido e il bruciore di stomaco possono causare mal di stomaco, così come una sensazione di bruciore nell’esofago e nello stomaco superiore. Questo può rendere difficile mangiare e può impedire a una persona di mangiare abbastanza cibo per una corretta salute e nutrizione. L’ulcera dello stomaco può anche provocare dolore dopo o durante la cottura, soprattutto quando si mangia cibi ad alto contenuto di acidità o spiciness.

Alcune gravi condizioni mediche possono causare mal di stomaco dopo il consumo, come la pancreatite e l’appendicite. La pancreatite è spesso identificata da dolori gravi nell’addome superiore immediatamente o fino a 12 ore dopo il mangiare. Il dolore spesso si diffonde ai lati e alla schiena e può essere seguito da nausea e febbre. L’appendicite può causare frequentemente dolori intensi nel lato inferiore destro dell’addome di una persona, che può essere seguita da nausea, vomito e febbre. Chiunque soffre di dolore addominale per un lungo periodo di tempo o sintomi più gravi, come il vomito o la febbre, deve consultare un medico per ulteriori informazioni.

Quali sono i migliori esercizi per i disabili?

I migliori esercizi per i disabili dipendono dal tipo di disabilità che la persona ha. Ad esempio, se la persona usa una sedia a rotelle, esercizi semplici a braccio potrebbero aiutare a rafforzare i muscoli dell’avambraccio. Le tecniche di respirazione possono essere utili per i disabili. L’utilizzo di attrezzature come pesi a mano o una semplice palla possono essere altre forme di esercizi per le persone disabili.

Il ciclismo a mano può aumentare la frequenza cardiaca rafforzando i muscoli del braccio e delle mani. Questa attrezzatura specializzata è conosciuta come ergometro superiore o ciclo manuale. Ciò può migliorare la forza nelle braccia, nelle spalle e nella parte superiore della schiena. È anche un buon metodo di tonificazione.

Esercizi per persone disabili che non sono in grado di resistere per lunghi periodi, ma hanno l’uso delle gambe, possono comportare una bicicletta di esercizio standard. Questo fornirà un allenamento cardiovascolare completo, mentre tonifica e rafforza i muscoli delle gambe. E ‘sempre una buona idea iniziare ad un ritmo lento. Anche la frequenza cardiaca di monitoraggio è importante. Prima di iniziare qualsiasi tipo di programma esercizio fisico, l’individuo dovrebbe consultarsi con un medico.

Se la persona fisicamente disabile ha una certa mobilità, il nuoto è un’ottima forma di esercizio fisico. Ciò fornirà il rafforzamento del muscolo così come il fitness cardio. Oltre al nuoto, l’aerobica in acqua può essere vantaggiosa per alcuni individui disabili. Un istruttore di nuoto può offrire istruzioni e supervisione.

Esercizi di sedia a rotelle per la flessibilità e la tonificazione possono offrire attività e divertimento. I riccioli bicep sono un buon punto di partenza. La persona detiene una zuppa di zenzero in ogni mano, piegando leggermente le braccia, mentre tira i gomiti vicino al fianco. Quindi solleva lentamente i lattine oi pesi della mano, tenendosi per un conteggio di cinque secondi. Un insieme di 10 ripetizioni dovrebbe essere sufficiente.

Altri sedi di esercizi per disabili includono l’uso di bande di resistenza. Una banda di resistenza è fatta per allungare e, come suggerisce il nome, fornisce resistenza. Questo aiuterà a rafforzare i muscoli del braccio. La persona blocca semplicemente un’estremità della fascia di resistenza ad un oggetto come una manopola di porta. Una volta che la band è saldamente protetta, la persona tirerà la band verso di sé, poi rilascia lentamente.

Ci sono diverse varianti per questo tipo di formazione di resistenza. Se l’individuo è in grado di farlo, gli esercizi di estensione per i piedi e le gambe sono un’altra eccellente scelta. È utile acquistare un paio di set di bande di resistenza per lavorare contemporaneamente sulle braccia e sulle gambe.

Alcune forme di esercizi per le persone con disabilità possono fornire prestazioni di soccorso e rilassamento. La pesca è una buona scelta. La maggior parte delle persone disabili che hanno pieno uso delle braccia e delle mani possono partecipare a questa attività. Può anche fornire compagnia quando è apprezzato con un amico.

Non solo la pesca fornisce flessione muscolare, ma è anche una buona forma di stimolazione mentale. Può essere convenientemente goduto da qualsiasi sedia posta lungo un lago. La pesca può anche essere goduta in combinazione con il kayak, a seconda del grado di mobilità che la persona ha.

Quali sono le lesioni del seno?

Sul corpo, una lesione è un’area con un’anomalia o un’alterazione dell’integrità del tessuto. Quando questa lesione si sviluppa nei tessuti del seno, vengono chiamati lesioni del seno. Le lesioni al seno si presentano di solito in forma di grumi o gonfiori all’interno o intorno all’area del seno e spesso si sentono durante un esame di sé o quando vengono esaminati da un medico. Alcune lesioni, tuttavia, possono essere presenti ma non sentite. Queste sono chiamate lesioni non-palpabili, e sono per lo più rilevate durante un test di screening mammografico, che è più come un raggi x del seno.

I seni normali hanno diversi tipi di tessuti con consistenze diverse. Un tipo di tessuto trovato nei seni è il tessuto ghiandolare, che è nodulare e stabile al tatto. Anche i seni hanno grassi generalmente morbidi al tatto. È normale che i tessuti del seno subiscano cambiamenti, come lombalgia o tenerezza, soprattutto durante il ciclo mestruale. La maggior parte di questi cambiamenti di seno si verificano normalmente in risposta ai cambiamenti ormonali che si verificano nel corpo.

Anche i neonati possono avere grumi di seno causati dal trasferimento dell’ormone estrogeno dalla madre al bambino durante la gravidanza. Le ragazze possono anche sviluppare grumi o urti all’inizio della pubertà. Nelle donne adulte, i grumi del seno vengono spesso sbagliati per il cancro al seno, anche se la maggior parte dei grumi del seno risulta benigna.

Ci sono diversi fattori che portano allo sviluppo di lesioni. Queste includono infezioni, lesioni, crescita non maligna e cancro. L’infezione nel seno è chiamata mastite, spesso osservata nelle madri che allattano.

Le ferite al seno possono causare sanguinamenti all’interno del seno, causando grappoli di sangue che possono formarsi in un lump. Ci sono anche sviluppazioni non cancerose che si sviluppano nel seno delle donne. Esempi di queste lesioni benigne del seno sono fibroadenoma, spesso caratterizzate da grumi gommosi e mobili, e cambiamenti fibrocystic, dove i grumi sono spesso teneri.

Alcune lesioni del seno, tuttavia, possono rivelarsi cancerose. I sintomi del cancro al seno includono la presenza di grumi di seno, cambiamenti nella pelle intorno al seno e scariche dal capezzolo, a volte possono essere sanguinosi. I medici spesso raccomandano che le donne esaminino regolarmente se stessi per individuare il cancro al seno nella fase iniziale. Gli individui a rischio di cancro al seno sono quelli con storia di cancro al seno in famiglia. Quando si trovano lesioni del seno, ulteriori prove, come la biopsia del seno e la biopsia di escissione, vengono spesso fatte per vedere se la crescita è maligna.

Quali sono le possibili complicanze della chetosi di fame?

La più grave complicazione possibile della chetosi di fame è uno stato chiamato acidosi metabolica, dove il livello di pH del sangue scende a un livello pericoloso. Ciò può portare ad una serie di problemi in cascata, che potrebbero causare la morte se i problemi non vengono affrontati. I pazienti possono anche sperimentare complicazioni associate a poveri nutrienti e privazioni nutrizionali che possono esacerbare la situazione. La cura della chetosi di fame richiede attentamente il sostegno del paziente nutrizionalmente e la ricostruzione della dieta per il recupero.

Come la gente smette di mangiare, per qualunque motivo, i loro corpi si rivolgono a fonti di energia memorizzate per il carburante. In particolare, il fegato inizia a bruciare i grassi, creando chetoni come sottoprodotto. Nelle prime fasi della chetosi, i pazienti possono notare un odore fruttato sul loro respiro, indicando l’aumento dei livelli di chetoni, che il corpo cerca di eliminare attraverso i polmoni. Mentre avanza la chetosa, il sangue può cominciare a diventare acido.

Possono verificarsi danni agli organi, perché il corpo è usato per funzionare con un equilibrio acido-base stabile. Inoltre, il cervello può cominciare a gonfiarsi, che può portare a coma. Se il paziente non riceve il trattamento, queste complicanze possono portare alla morte quando gli organi si arrestano e il paziente perde la funzione cerebrale. I pazienti possono anche provare problemi di salute a lungo termine dopo aver sopravvissuto alla chetosi di fame, come la funzionalità epatica e renale compromessa o danni al cervello, se non hanno ricevuto sufficienti tempi di trattamento.

Come i pazienti affamano, possono notare effetti collaterali come stanchezza, freddo estremo, pensiero sfocato e compromissione del coordinamento. Queste sono tutte complicazioni della chetosi, legate alla decisione del corpo di bruciare i depositi di grasso per l’energia. Poiché la condizione influisce sul cervello, la funzione cognitiva può diminuire e il paziente può avere difficoltà anche con compiti fondamentali, che vanno dalla comprensione della conversazione a camminare costantemente. Alla fine, il paziente diventerà incosciente e scivola in un coma, indicando lo sviluppo di gravi complicazioni.

Nei casi in cui si sospetta la chetosi di fame a causa della storia o delle circostanze conosciute del paziente, una squadra medica può elaborare un piano per il trattamento. I pazienti non possono essere dati semplicemente in quantità elevate di cibo o gocce per via endovenosa di sostanze nutritive, in quanto potrebbero anche causare complicazioni. Al contrario, in genere hanno bisogno di un monitoraggio costante e di un attento trattamento per stabilizzare l’equilibrio acido-base, fornire al corpo glucosio per l’energia e affrontare problemi come i danni agli organi. Una volta che il paziente è stabile, i medici possono determinare se sono necessari ulteriori interventi e trattamenti, ad esempio, potrebbe essere necessario rimuovere un bambino con la condizione da una casa non sicura.

Quali sono le cause di prurito inspiegabile?

La prurito non spiegata è un problema relativamente comune con molte cause potenziali. Alcune delle ragioni più comuni per la condizione includono reazioni allergiche, condizioni della pelle non diagnosticate e gli effetti di alcuni farmaci. I cambiamenti ormonali, soprattutto durante la gravidanza e la menopausa, sono noti per causare prurito in alcune persone, come la pelle secca. Le condizioni sanitarie più gravi come l’insufficienza renale o alcune forme di cancro possono anche provocare prurito. Eventuali problemi persistenti con prurito dovrebbero essere discussi con un medico o un altro medico.

Le reazioni allergiche a farmaci, alimenti o sostanze ambientali possono portare a prurito inspiegabile. Molte volte, il prurito è l’unico sintomo presente e di solito indica la presenza di una allergia lieve. Se il prurito è accompagnato da un rash, gonfiore delle labbra o della gola, o difficoltà a respirare, l’assistenza medica di emergenza è vitale. Questa combinazione di sintomi potrebbe indicare un tipo di reazione allergica grave e potenzialmente pericolosa per la vita noto come anafilassi.

Alcuni farmaci possono causare prurito da lieve a moderato. Morfina è particolarmente nota per avere questo effetto collaterale. Alcuni antibiotici così come i relievers del dolore narcotico elencano prurito tra i possibili effetti collaterali e questo tipo di prurito tende a smettere dopo che il farmaco è stato interrotto. Se altri effetti collaterali fastidiosi si verificano con il prurito, un medico dovrebbe essere consultato per ulteriori valutazione medica. I cambiamenti ormonali, soprattutto tra le donne che sono in gravidanza o che attraversano la menopausa, possono portare a prurito inspiegabile.

Diverse condizioni della pelle causano prurito. Se una condizione della pelle è presente, ma non ancora diagnosticata, potrebbe essere la causa di prurito inspiegabile. La pelle secca, l’eczema e la psoriasi sono tra le più comuni condizioni della pelle. La maggior parte dei medici può diagnosticare i disturbi della pelle, ma se ci sono altri sintomi, come un rash o un dolore, un dottore specializzato nella diagnosi e nel trattamento delle condizioni della pelle, dermatologo, può essere consultato.

Alcune gravi condizioni mediche sono note per provocare prurito inspiegabile, anche se altre cause meno gravi dovrebbero essere esplorate prima di assumere come causa. La malattia del rene o l’insufficienza renale causano spesso prurito. Può anche essere la colpa della malattia del fegato. Alcune forme di cancro, in particolare i tumori che colpiscono il sangue, causano comunemente la prurito. È sempre importante consultare un medico per qualsiasi prurito che non abbia una causa nota, in modo che possano essere eseguiti test diagnostici corretti e una diagnosi accurata può essere ottenuta.