Quali alimenti possono aiutarmi a rimanere svegli?

Il cibo ha la capacità di portare una corsa di energia seguita da un incidente, soprattutto quando mangiato in grandi porzioni o in combinazioni ricche di carboidrati. Se avete bisogno di rimanere svegli, sia per farla passare attraverso l’ultima metà della giornata o per tirare un all-nighter, la tua scommessa migliore è quello di mangiare piccole quantità di proteine ​​magre e carboidrati sani circa ogni tre ore. Mangia regolarmente in modo che il vostro corpo sarà continuamente digeribile e consegne un flusso costante e uniforme di zucchero nel sistema ematico. Ciò può aiutare a sentirti allarmato.

Per rimanere svegli, provate a mangiare cracker di grano intero con formaggio a basso contenuto di grassi, una piccola manciata di noci con una bottiglia di uva o un mezzo panino di tacchino. L’idea che mangiare il tacchino provocherà sonnolenza sembra essere un mito, poiché i livelli di triptofano, un composto che provoca sonnolenza, in tacchino sono uguali a quelli di altre carni. Altri snack che aumentano l’energia includono yogurt, una mela con burro di arachidi e ricotta con frutta o verdura. Il frutto è spesso una buona scelta per aiutarti a rimanere sveglio, perché aumenta in modo relativamente veloce il tuo zucchero nel sangue, ma non ti fa scappare il modo in cui la caramella o altri alimenti zuccherati possono.

Oltre a mangiare snack, bevi molta acqua fredda. La disidratazione può farti stanchezza e impedire alla tua mente di essere al massimo. Inoltre, l’acqua potabile vi costringerà a prendere più pause – per ovvie ragioni – che possono aiutare a prevenire lo sforzo degli occhi se stai fissando un computer o un libro. Prendersi e camminare brevemente può anche aiutare a svegliarti, come può anche il freddo dell’acqua stessa.

La caffeina bere non è sempre una buona scelta per aiutarti a rimanere sveglia. Vi darà un breve scoppio di energia, che è un’opzione se questo è tutto il necessario. Il consumo di grandi quantità di caffeina provoca in genere un crash energetico in seguito, e può farti sentire peggio il giorno successivo. Lo zucchero è una scelta ancora peggiore perché il successivo arresto si verifica ancora più rapidamente. Mentre sia la caffeina che lo zucchero possono aiutare a rimanere svegli per un’ora o due, assicuratevi di considerare le ramificazioni a lungo termine.

Mangiare i cibi giusti è solo una parte di rimanere sveglia; si dovrebbe anche muoversi regolarmente. Prendete frequenti interruzioni, poiché il ceppo dell’occhio e seduto in una posizione per un lungo periodo può causare sonnolenza. Creare una strategia per rimanere sveglia che include l’alimentazione di alimenti sani per darvi l’energia necessaria, l’acqua potabile per rimanere idratata e le interruzioni frequenti per aiutare a mantenere la tua mente abbastanza nitida per ottenere il lavoro.

Quali sono i sintomi costituzionali?

Il termine “sintomi costituzionali” si riferisce alla manifestazione di una malattia che si verifica perché la malattia colpisce tutto il corpo. Tendono ad essere non specifiche a particolari malattie e non sono utili nella diagnosi di sintomi non costituzionali. Esempi di problemi medici chiaramente identificabili che rientrano in questo gruppo includono febbre, mal di testa e sudorazione. Anche questioni più vaghe come la debolezza, la sonnolenza o la perdita di peso sono anche parte del gruppo. I sintomi costituzionali possono verificarsi singolarmente o insieme, a seconda della condizione medica specifica che colpisce la persona.

Poiché il corpo è un organismo, gli effetti di una malattia particolare su un’area non necessariamente interessano solo una singola zona. Il sistema immunitario può produrre effetti in tutto il corpo, così come problemi con il metabolismo energetico o effetti negativi sul cervello o su altri organi. Pertanto, un problema in una zona, come la malattia tiroidea, può produrre questi sintomi, nonché sintomi localizzati. Malattie come infezioni, che influenzano la maggior parte del corpo, possono anche produrre sintomi che influenzano l’intero corpo.

La febbre è un sintomo comune della malattia e viene chiamato costituzionale perché colpisce l’intero corpo attraverso il sistema immunitario che produce una temperatura elevata. Sudore insolito è un altro esempio, e può verificarsi da soli o in concomitanza con la febbre. Una sensazione di brividi o scosse incontrollabili sono anche sintomi generali. Il formicolio o la sensibilità cutanea insolita sono un altro sintomo che rientra in questa categoria, e la cefalea è di solito inclusa nella definizione, in quanto può verificarsi per una grande varietà di motivi, dai problemi agli occhi agli stress.

La perdita di peso è un indicatore vaghi della malattia, anche se la perdita di peso è un punto focale evidente per la diagnosi di malattie gravi. Questo sintomo può verificarsi per una serie di motivi. La malattia può influenzare l’appetito della persona, o la malattia può causare malassorbimento di sostanze nutritive da un normale assunzione di cibo. Vomito o diarrea a seguito della malattia può anche essere causa di perdita di peso.

La debolezza è un sintomo generale che può segnalare la presenza di una varietà di malattie, dall’influenza alle condizioni cardiache. Sonnolenza anormale, sbadigliare o letargia può anche indicare la presenza di malattie sottostanti. Quando i polmoni o il cuore sono colpiti da malattie, la persona può anche mostrare un’incapacità a respirare normalmente o si sente debole quando si siede.

La gravità di questi sintomi indica generalmente i tipi di trattamento che la persona ha bisogno. Problemi gravi come la debolezza o l’ansia richiedono un’attenzione immediata, mentre un adulto con una leggera febbre può richiedere solo un consiglio medico o un farmacista. Le opzioni di trattamento dei sintomi costituzionali dipendono dal singolo paziente, ma generalmente si concentrano sul trattamento della causa sottostante per rimuovere o alleviare i problemi costituzionali.

Quali sono gli usi medici di fenolftaleina?

La fenolftaleina è un composto organico sintetizzato chimicamente dalla formula C 20 H 14 O 4. Come suggerisce la formula, questa molecola contiene 20 atomi di carbonio, 14 atomi di idrogeno e quattro atomi di ossigeno. Il fenolftaleina è notevolmente utilizzato come indicatore acido / base ed è stato precedentemente diffuso come componente degli agenti lassativi. Questa molecola è utilizzata più accuratamente come indicatore di base a causa di una discrepanza nelle sue reazioni acide e fortemente basilari.

Come indicatore di base acido, il fenolftaleina cambia colore a seconda della natura chimica della sostanza a cui è esposta. Se il fenolftaleina è esposto a una sostanza acida, si trasformerà in incolore. Quando esposto a una sostanza più basica, questo indicatore particolare diventa quasi rosa. L’estremo a cui la sostanza esaminata è basico o acido influenza il modo in cui altera l’indicatore e, nel caso di fenolftaleina, una reazione fortemente acida provoca un colore arancione o violaceo e una sostanza fortemente basica ha un aspetto incolore .

Le ragioni per cui gli indicatori cambiano colore possono essere spiegati chimicamente. Ogni sostanza in esistenza appare e funziona come lo fa a causa della sua natura chimica. Un cambiamento in questa natura, come la carica della molecola, può pertanto influire notevolmente sulle sue proprietà fisiche. Un acido o una sostanza chimica che è soggetta a rilasciare ioni cariche positivamente crea una forma più fonte di fenolftaleina, quindi un cambiamento di colore specifico. Al contrario, una base assorbe gli ioni superiori positivi, che potrebbero anche cambiare un indicatore in modo specifico.

Il fenolftaleina, scoperto nel 1871 dal chimico tedesco Adolf Van Baeyer, è di solito preparato in acido. Questo perché non è molto solubile in acqua e tende a mescolare più completamente in una soluzione alcolica. Quando usato come agente lassativo, il suo meccanismo era una lieve irritazione all’intestino tenue e un’irritazione più significativa all’intestino, promuovendo i movimenti intestinali. Questa irritazione intestinale ha un tipico insorgenza di sei a otto ore ed è noto per durare tre o quattro giorni.

La ricerca medica suggerisce che l’uso di fenolftaleina come lassativo sia pericoloso a causa dei suoi effetti cancerogeni. La maggior parte dei lassativi moderni non contengono quindi questa sostanza, a causa dei potenziali pericoli connessi. Gli effetti collaterali minori di questo lassativo sono irritazione cutanea o irritazione cutanea. Sono state condotte ricerche riguardo ai meccanismi specifici dei suoi effetti cancerogeni, nonché ai potenziali altri usi della fenolftaleina.

Quanto efficace è il bicarbonato di sodio per la gotta?

Ci sono un certo numero di rimedi domestici che vengono pubblicizzati come efficaci per portare sollievo ai malati di gotta, tra cui l’uso di bicarbonato di sodio. La soda di cottura può essere un trattamento efficace per la gotta perché la soda di bicarbonato solleva il livello di pH del corpo. In alcuni casi, il sollievo può essere sperimentato entro appena 24 ore dopo che il composto è stato ingerito.

I malati di gotta sperimentano dolore a seguito di un accumulo di acido urico nelle articolazioni. Questo acido può anche influenzare i reni e causare calcoli renali se ci sono troppi cristalli di acido urico lì. L’uso della soda di cottura per la gotta contrasta l’acido urico creando un ambiente alcalino nel corpo. La soda di cottura è un rimedio economico che può facilmente essere aggiunto ad una dieta anti-gotta. Per un efficace trattamento della condizione, 0,5 cucchiaino (2,3 g) di soda di bicarbonato viene aggiunto a 8 once liquidi (236,5 ml) di acqua fredda. La miscela viene consumata dopo che la soda di cottura si dissolve completamente.

Quando si prende il bicarbonato di sodio per la gotta, la soluzione di acqua e bicarbonato di sodio dovrebbe essere presa quattro volte al giorno. L’ultima dose della giornata dovrebbe essere assunta appena prima di dormire per ridurre o eliminare completamente gli attacchi.

Anche se molte persone credono che prendendo la soda di bicarbonato è completamente innocuo, ci possono essere effetti collaterali se troppo è consumato. L’uso eccessivo può causare l’alta pressione sanguigna, la perdita di appetito e lo stomaco sconvolto. C’è una quantità significativa di sodio in bicarbonato di sodio, quindi la persona che lo prende dovrebbe ridurre il sale in altre parti della sua dieta. Gli individui che utilizzano questo rimedio devono anche controllare regolarmente la loro pressione sanguigna.

Oltre a prendere il bicarbonato di sodio, i malati di gotta devono anche lavorare per diminuire i loro livelli di stress, dal momento che gli attacchi di gotta possono essere indotti da eventi stressanti. Imparare le tecniche di riduzione dello stress, come la respirazione profonda e la meditazione possono essere utili per ridurre la frequenza degli attacchi. Diete che sono basse di grassi, proteine ​​animali e alcol e in alto nei carboidrati complessi e negli alimenti a base di piante possono anche aiutare.

Prima di prendere soda di cottura per la gotta, i pazienti devono parlare con un medico. Anche se i trattamenti domestici possono essere molto efficaci, un fornitore di assistenza sanitaria sarà più in grado di raccomandare il rimedio appropriato. Lui o lei sarà anche in grado di identificare qualsiasi controindicazione di prendere sodio da bere per la condizione.

Quali sono gli aminoacidi essenziali?

Gli amminoacidi essenziali sono aminoacidi che non sono sintetizzati dal corpo e devono essere ottenuti da alimenti e altre fonti di nutrizione, come integratori. Mentre c’è una certa differenza di opinione su quanti aminoacidi non sintetizzati esistono in realtà, il numero è generalmente identificato come otto. Tutti e otto di questi aminoacidi indispensabili possono essere ottenuti dal consumo di una dieta equilibrata.

Gli otto aminoacidi essenziali concordati dalla maggior parte degli esperti sono la lisina, la metionina, la leucina, il triptofano, la valina, la fenilalanina, la treonina e l’isoleucina. Una delle migliori fonti per ottenere questi amminoacidi è il cibo con un elevato contenuto proteico. Fortunatamente, le proteine ​​possono essere ottenute da carni, pollame, verdure e prodotti lattiero-caseari con relativa facilità. Il pesce è anche una buona fonte di diversi aminoacidi essenziali.

È importante notare che il cibo può anche essere una buona fonte degli amminoacidi non essenziali. Mentre il corpo sintetizza gli amminoacidi classificati come non essenziali, varie questioni di salute possono rendere necessaria l’integrazione di questi acidi di volta in volta. Come per gli amminoacidi essenziali, esistono anche integratori alimentari che possono fornire molti di questi acidi se i processi naturali del corpo e la dieta quotidiana non forniscono una quantità accettabile.

Fortunatamente, gli aminoacidi essenziali si trovano spesso negli alimenti che sono comuni alla maggior parte delle diete. Le uova, il latte e il formaggio fanno parte di molti piatti preparati e contengono una serie di aminoacidi più importanti. Carne di maiale e carne bovina sono fonti eccellenti di proteine ​​ricche di aminoacidi, così come vari tipi di acqua dolce e di acqua salata. Grano saraceno è un esempio di grano che può anche aiutare a fornire amminoacidi essenziali. Per coloro che scelgono di limitare il consumo di carne e prodotti lattiero-caseari, i semi di soia sono un mezzo vitale per ottenere questi acidi essenziali attraverso la dieta.

Molte ricette per piatti etnici contengono ingredienti che forniranno un’ampia offerta di aminoacidi essenziali. Le tre insalate di fagioli sono cariche di aminoacidi. Un pasto messicano composto da tacos, fagioli fritti con formaggio e riso forniscono ampi quantitativi di questi acidi. Il favorito di Cajun di fagioli rossi e riso è anche un modo semplice e delizioso per ottenere una parte degli aminoacidi essenziali necessari come parte di una dieta equilibrata.

Quando le restrizioni dietetiche rendono necessario evitare alcuni alimenti che sono alti in aminoacidi essenziali, gli integratori alimentari sono un’ottima alternativa. I supplementi di questo tipo possono essere facilmente ottenuti presso la maggior parte dei negozi di prodotti sanitari.

Cosa causa lesioni satellitari?

Le lesioni satellitari, dette anche lesioni secondarie, possono essere causate da molte cose diverse. Sono chiamati satellite o secondario perché si trovano vicino alle principali lesioni. Queste lesioni sono risposte a condizioni che non hanno ricevuto il trattamento in modo rapido o adeguato. Le cause principali delle lesioni sono le lesioni primarie, ma le cause di base delle lesioni primarie sono anche la causa delle lesioni secondarie. Candidiasi, batteri staphylococcus aureus e cancro sono le condizioni più comuni che causano lesioni.

La candidiasi è un’infezione fungina ed è anche nota come infezione da lievito, eruzione cutanea o mughetto. Questa infezione è comunemente diagnosticata quando le lesioni appaiono sulla pelle, ma possono anche verificarsi nell’intestino, nella bocca o nella vescica. Appare sulla pelle la formazione di welts rossi con infiammazione, mentre le lesioni interne sono di colore bianco o grigio. Lesioni satellitari si verificano se l’infezione peggiora o non risponde al trattamento iniziale.

I batteri staphylococcus aureus possono portare a molti problemi cutanei. Le lesioni primarie sono lesioni sulla pelle che spesso sono riempite di liquido e hanno una copertura in crosta grigia o gialla. In questo caso, le lesioni satellitari appaiono in cluster più vicine alle lesioni primarie, che possono renderle più peggiori e più grandi di quelle che sono veramente. Il trattamento rapido antibiotico può impedire la comparsa di lesioni secondarie.

Alcuni tumori, come il melanoma, sono spesso diagnosticati dalla presenza di lesioni. Non tutte le forme di cancro causano lesioni o lesioni che sono sulla pelle, ma molte cause lesioni all’interno del corpo. Durante la diagnosi, i medici cercano lesioni satellitari per aiutarli a differenziare o confermare una diagnosi iniziale da una lesione primaria. Con il melanoma, ad esempio, le lesioni secondarie saranno più piccole delle lesioni primarie ma altrimenti molto simili in colore e forma.

La diagnosi della causa sottostante è un fattore importante per prevenire le lesioni satellitari. Le lesioni primarie svolgono un ruolo importante nel determinare la causa. Una volta che viene effettuata una diagnosi, un adeguato trattamento può contribuire a ridurre la possibilità che si verifichino lesioni secondarie. I medici possono anche utilizzare la presenza di lesioni secondarie per monitorare l’efficacia del trattamento per le condizioni che hanno causato lesioni primarie, in particolare se non vi erano lesioni secondarie durante il trattamento.

In alcuni casi, i medici potrebbero avere bisogno di biopsia di lesioni primarie e / o secondarie. Questo processo prevede la sperimentazione di un campione di tessuto della lesione per determinare la causa. Se le lesioni sono sulla superficie della pelle, viene eseguito un semplice taglio. Le lesioni interne, tuttavia, possono richiedere l’endoscopia o una procedura chirurgica per ottenere campioni di biopsia.

Qual è il pidocchio?

Il termine “pidocchi” è usato per riferirsi a due gruppi molto diversi di organismi marini. Nel primo senso, sono parassiti che attaccano i pesci, specialmente il salmone. Nel secondo senso, sono in realtà la forma larga di organismi come meduse e anemoni di mare. Entrambi sono di interesse per gli esseri umani, per motivi molto diversi.

In termini di parassiti, i pidocchi di mare possono essere trovati attaccando i pesci in tutto il mondo. Alcuni pesci riescono ad affrontare bene con questi copepodi attaccati a loro, ma i pesci più piccoli sono vulnerabili. Se un’infestazione parassitaria è abbastanza grave, i pidocchi possono causare un’infezione o addirittura uccidere l’organismo ospitante. Essi sono un problema particolarmente comune con i pesci d’allevamento, portando alcuni produttori a utilizzare prodotti chimici speciali nell’acqua per dissuaderli dai loro pesci. I pesci che sfuggono alle aziende possono anche portare un carico utile di parassiti che infettano specie di pesci nativi.

I “pidocchi di mare” di interesse per i nuotatori sono le larve degli animali marini con cellule torbide, noti anche come nematocisti, che causano problemi all’uomo quando si spazzano contro i subacquei, i nuotatori ei bagnanti del mare. Questi piccoli organismi possono confezionare un pugno formidabile, anche se sono solo neonati, e possono generare eruzioni cutanee e welts, con una sensazione di prurito e bruciore. Nelle regioni in cui questi giovani organismi marini sono particolarmente comuni, possono essere pubblicate segnalazioni periodiche di pidocchi di mare per avvertire i bagnanti.

Per gli esseri umani, i pidocchi sono principalmente fastidiosi. I rash e i welts possono essere trattati con un sapone e un lavaggio dell’acqua leggera o un risciacquo di perossido di idrogeno e seguire il monitoraggio per controllare i segni di infezione. Alcune persone amano anche usare creme lenitive o gel per facilitare la prurito e la sensazione di bruciore. La maggior parte delle persone recupera dalle punte senza ulteriori cure mediche.

Il modo migliore per affrontare i pidocchi è quello di evitare di loro, cosa che è più facile dire che fatto. Sono microscopici e impossibili da individuare senza un microscopio fino a quando non si presenta il rash cutaneo caratteristico. Le spiagge pubbliche sono spesso monitorate per questi rischi affinché le pubblicazioni possono essere pubblicate, avvertendo le persone al fatto che potrebbero voler rimanere fuori dall’acqua. Nel caso di persone che hanno subito violente reazioni alle punture di meduse, rimanendo fuori dall’acqua in totale in primavera e in estate, quando la presenza di questi organismi tende a picco, può essere una buona idea.

Qual è la differenza tra afferente e efferente?

Il cervello è costituito da molti neuroni che comunicano tra loro. La comunicazione tra i neuroni afferenti ed efferenti avviene sotto forma di segnali elettrochimici. Il sistema nervoso riceve segnali dalle fibre nervose afferenti e poi invia segnali attraverso fibre nervose efferenti ad altre aree del sistema nervoso o agli organi del corpo, come una ghiandola o un muscolo. La segnalazione tra i neuroni afferenti e efferenti avviene attraverso interneuroni.

Uno dei tipi più comuni di neurone nel sistema nervoso centrale è il neurone multipolare. Questo tipo di neurone è costituito dal soma o da un corpo cellulare, da un assone e da tre o più dendriti. La soma è la parte più grande del neurone e è dove si verificano molti processi diversi. Attaccati al corpo cellulare sono dendrites, che ricevono segnali da altri neuroni e un lungo assone che si divide in poche rami. Situati su questi rami sono pulsanti terminali che inviano segnali e formano sinapsi con altri neuroni.

Circa l’assone di un neurone è una membrana cellulare elettricamente carica. Quando la carica elettrica dell’assone è invertita rispetto all’esterno della membrana cellulare, un segnale viene trasportato dal corpo cellulare, lungo l’assone, ai pulsanti del terminale. Questa modifica della carica elettrica è chiamata un potenziale d’azione. La comunicazione tra fibre di neuroni afferenti ed efferenti o nervi è in grado di verificarsi a causa di questo processo.

Il neurotrasmettitore si lega quindi ai recettori che si trovano sulla membrana cellulare del neurone prossimo chiamato il neurone postinaptico, che forma una sinapsi. Una sinapsi è una congiunzione tra un pulsante terminale su un neurone alla membrana cellulare di un neurone vicino. Ciò consente ai neuroni di comunicare tra loro. La comunicazione tra i neuroni afferenti ed efferenti avviene in questo modo attraverso interneuroni situati interamente nel sistema nervoso centrale.

Diverse aree del sistema nervoso ricevono segnali dai neuroni afferenti. Neuroni afferenti che sono in grado di rispondere a cambiamenti fisiologici o che sono collegati direttamente con i recettori sensoriali sono chiamati neuroni sensoriali. Questo tipo di neurone riconosce i cambiamenti ambientali interni ed esterni e invia informazioni su queste modifiche al sistema nervoso centrale. I neuroni efferenti trasmettono segnali dal sistema nervoso centrale ad altre zone del sistema nervoso o ai muscoli o alle ghiandole. Questi neuroni sono chiamati neuroni motori e, quando un potenziale d’azione si sposta verso il basso dell’assone, provoca una torsione muscolare.

Cosa è l’analisi della composizione corporea?

L’analisi della composizione corporea è un test fisico che misura la proporzione delle varie componenti del corpo di una persona. Il corpo umano è costituito da acqua, proteine, grassi e minerali – ma per la maggior parte degli scopi, è il livello di grasso rispetto alla massa magra che è di interesse. In generale, la maggior parte delle prove misura il rapporto tra grasso e tessuto magro. Il grasso corporeo, o il tessuto adiposo, ha proprietà chimiche e fisiche che consentono una serie di metodi analitici, ognuno con i propri vantaggi e limitazioni. Le forme più comuni di analisi della composizione corporea sono l’indice di massa corporea (BMI), il test della caliper della pelle, l’impedenza bioelettrica e la pesatura idrostatica.

La forma più semplice, più economica e più comune di analisi della composizione corporea è il BMI. Utilizzato da centri fitness, medici e compagnie di assicurazioni, il BMI tenta di dare un’immagine della composizione corporea confrontando matematicamente l’altezza al peso, utilizzando una delle seguenti formule

Usando queste formule, una misura normale di BMI è considerata tra il 19 e il 21, con un numero maggiore indicante il sovrappeso e un numero inferiore indicante il sottopeso. L’ovvia limitazione del BMI come misura è che non riesce a prendere in considerazione la composizione corporea, e quindi è solitamente vista come una buona stima per la popolazione generale, ma può essere inesatta per coloro che hanno una costruzione molto atletica.

Il test della pasta di piega della pelle è stato usato per anni per l’analisi della composizione corporea ed è generalmente considerata una misura accurata del grasso corporeo. Il test si basa sull’ipotesi che circa la metà del grasso del corpo sia immediatamente sotto la pelle. Le misurazioni vengono effettuate in posizioni strategiche, tra cui i bicipiti, i tricipiti, il mid-back e il vitello, ei risultati vengono quindi applicati ad un’equazione utilizzata per stimare la percentuale totale di grassi corporei. Mentre il test di piega della pelle è accurato, richiede un certo grado di esperienza e precisione da parte della persona che effettua le misurazioni. Inoltre, per molte persone, il processo di misurazione può essere un problema emotivamente scomodo, nel qual caso potrebbero essere preferibili metodi meno invasivi.

L’impedenza bioelettrica si basa sul principio che il tessuto magro è più elettricamente conduttivo del grasso. Una corrente elettrica lieve e indolore viene passata attraverso il corpo, di solito dal polso al piede. Questo test è spesso il metodo di analisi della composizione corporea in scuole di salute, perché il test può essere eseguito completamente vestito e richiede una minima competenza da parte dell’esaminatore. Le apparecchiature necessarie per la prova di impedenza bioelettrica possono essere costose rispetto alle pinze della pelle, per cui questo test può essere trovato principalmente in grandi strutture.

La pesatura idrostatica è spesso definita come il gold standard per questa analisi. Generalmente ritenuto il mezzo più preciso per determinare la composizione corporea, la pesatura idrostatica si basa sull’idea che il grasso sia meno denso dell’acqua. Il processo confronta il peso corporeo di una persona in terreni a secco al loro peso sottomarino e utilizza i risultati per calcolare la percentuale di grasso al tessuto magro. Mentre la pesatura esatta, idrostatica viene generalmente eseguita solo in ambienti di laboratorio, in quanto richiede attrezzature e abilità che potrebbero non essere replicabili in una medicina familiare o nell’ambiente di fitness.

Non importa quale metodo viene utilizzato, le misure normali di grasso corporeo sono generalmente considerate tra il 18 e il 30% per le donne e il 15-25% per gli uomini. Se i livelli di grasso cadono più in basso, c’è una capacità ridotta di ammortizzare gli organi e di conservare alcune vitamine e un rischio aumentato di osteoporosi. Qualsiasi più alta, e c’è il rischio di malattie cardiovascolari. Se una persona scende al di sopra della gamma normale, dipende da molte variabili, tra cui la genetica, il livello di attività e la fase di vita.

Che cosa è la tetraciclina?

La tetraciclina è un antibiotico usato per trattare una serie di infezioni batteriche. È più comunemente usato per trattare la polmonite, il tifo, il colera, la gola strepica e l’acne persistente. È legato ad altri antibiotici come la doxiciclina e la minociclina. Se si ha una reazione avversa o allergica a uno dei farmaci in questa famiglia, ciò può significare allergie a tutte le droghe di questo tipo. Bisogna informare il medico di eventuali reazioni allergiche passate a uno di questi farmaci.

La tetraciclina viene spesso presa in forma di pillola o capsula o può essere somministrata per via endovenosa per infezioni gravi. Raramente viene in forma liquida. Ciò è dovuto al fatto che le forme più liquide di antibiotici vengono utilizzate con i bambini e i minori di otto anni non dovrebbero usare tetraciclina a meno che non sia assolutamente necessario. Quando usato dai bambini, questo antibiotico può causare la colorazione permanente dei denti e può anche interferire con la normale crescita ossea.

Inoltre, le donne in stato di gravidanza e infermiere non dovrebbero usare questo farmaco. Conosci le qualità mutagene, che possono causare danni al bambino non ancora nato. Si passa nel latte materno e può causare problemi di crescita ossea o denti colorazione nei bambini infermieristici.

La tetraciclina può avere interazioni specifiche con altri farmaci. Il calcio e il magnesio possono interferire con l’assorbimento del farmaco, quindi è consigliabile che coloro che assumono farmaci a base di calcio per le condizioni del cuore evitare la tetraciclina. Anche gli antiacidi, che spesso contengono calcio e / o magnesio, possono interferire con l’assorbimento.

La tetraciclina può anche ridurre l’efficacia delle pillole di controllo delle nascite. Se sei sul farmaco e vuoi prevenire la gravidanza, ti consigliamo di utilizzare un metodo di barriera per una protezione aggiuntiva. Anche il ferro sembra inibire la droga, e il farmaco può anche cambiare drasticamente i valori del farmaco di Coumadin, per cui i livelli devono essere attentamente monitorati.

Come molti altri farmaci, questo antibiotico può causare sensibilità al sole, considerato un effetto secondario minore. Se sta prendendo questo farmaco per uso a lungo termine, come molti con l’acne fare, è necessario testare con attenzione il grado in cui la pelle può esibire la sensibilità al sole per evitare scottature e danni alla pelle. L’uso a lungo termine per l’acne è stato spesso frequente, ma recenti studi suggeriscono che tale uso possa causare batteri resistenti agli antibiotici sulla pelle. Questo può causare acne più persistenti e può anche rendere l’infezione più probabile dopo l’intervento chirurgico.

Alcuni effetti collaterali comuni della tetraciclina sono stomaco sconvolto e lievi cambiamenti nel colore della pelle. Se questi sintomi non si dissipano dopo pochi giorni, dovresti avvisare il medico. Inoltre, la tetraciclina, come molti antibiotici, rende una persona più inclini alle infezioni da lieviti nelle donne, e il prurito di jock negli uomini. Mangiare yogurt al giorno può aiutare a ridurre ma non può sempre prevenire le infezioni da lieviti.

Gli effetti collaterali gravi che devono essere immediatamente portati all’attenzione di un medico sono rash cutanei o orticaria, vomito, ingiallimento degli occhi, difficoltà respiratorie, lesioni alla gola o dolori articolari significativi. Questi sintomi possono indicare l’allergia al farmaco e possono richiedere sia la commutazione del farmaco, sia il trattamento per invertire gli effetti di una grave reazione allergica.